Casaralta Che Si Muove

Approvazione progetti – parere quartiere Navile

In data 20 ottobre il consiglio di quartiere Navile a espresso a maggioranza parere favorevole al Progetto Urbanistico Attuativo per il comparto ex Sasib con l’indicazione di alcune osservazioni che di seguito riportiamo.
Il progetto è quindi ritornato al comune per l’approvazione definitiva.

Osservazioni:

  • che gli interventi per favorire la mobilità ciclopedonale non potranno essere pienamente efficaci finché non si modificherà radicalmente la viabilità nella zona Casaralta, trasformandola in una cosiddetta “zona 30” dedicata alla mobilità dei residenti;
  • che le soluzioni adottate in sede di progetto per la pista ciclabile lungo via Passarotti destano perplessità ed invita l’Ufficio Mobilità del Comune a studiare insieme ai progettisti una diversa soluzione che possa rendere questa pista ciclabile pienamente fruibile ed utilizzabile da parte dei cittadini;
  • che poiché si può ragionevolmente ipotizzare che i tempi di realizzazione delle parti private potranno essere non brevi e che questo costituirà fonte di prolungato disagio per i cittadini residenti nelle zone limitrofe al cantiere, si chiede all’attuatore di procedere all’ avvio contestuale della costruzione di una parte delle opere di interesse pubblico in modo da mitigare i disagi dei cittadini con la possibilità di usufruire di nuovi servizi;
  • che gli spazi di verde pubblico attrezzato dovranno rimanere permeabili e percorribili, gestiti in forma associata dai residenti e dalle associazioni del territorio in modo che possano essere fruibili in maniera corretta da una molteplicità di soggetti, assumendo una rilevanza a livello di Quartiere;
  • che si ritiene importante, al fine di creare una memoria condivisa tra i residenti vecchi e nuovi del Quartiere, conservare traccia del passato uso industriale dell’area e della comunità di vita e di lavoro che l’ha animata per molti decenni; a tale scopo chiede che in un punto adeguato dell’area di verde pubblico sia collocato un pannello che descriva la storia della SASIB ed ospiti anche la lapide commemorativa, attualmente collocata nelle nuova sede dell’azienda a Castel Maggiore, che ricorda i dipendenti dello stabilimento che furono parte attiva e vittime nel corso della guerra di liberazione nazionale 1943-1945;

 

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

associazione per la valorizzazione del territorio