Casaralta Che Si Muove

officine Casaralta

Dimensione dell’area 49.265 mq di superficie territoriale

Proprietà attuale

Medioleasing Spa, società di leasing del gruppo Banca Marche (Jesi – AN).

Medioleasing ha acquistato il sito (terreno e capannoni) nel 2006 da Firema Spa.

Storia In questo sito operava Casaralta Spa, storica società bolognese nata nel 1919 e incorpora nel 1993 in Firema Spa (soci Fiore, Regazzoni, Marchiorello), oggi in amministrazione controllata.
Casaralta produceva carrozze e motrici per trasporti ferroviari.
Firema ha cessato ogni attività nel sito di Bologna nel 2001. Da allora l’area è abbandonata.

Progetto

Il progetto ex Casaralta si suddivide in Fase 1 e Fase 2.

Fase 1 –  riguarda il comparto di circa 17.000 mq prospiciente via Stalingrado.
E’ prevista costruzione di un edificio a 13 piani con superficie utile di 10.300 mq dedicata per

  • 7.000 mq a direzionale (uffici)
  • 3.300 mq a esercizi commerciali di superficie non superiore a 250 mq.

Fase 2 – riguarda il comparto di circa 33.000 mq prospiciente via Ferrarese.
Il progetto è abbozzato e prevede superfici utili per

  • 10.000 mq ad attività  produttive (capannoni – area centrale)
  • 5.900 mq a direzionale / uffici (fronte via Ferrarese)
  • 6.000 mq a commerciale, non grandi superfici (fronte via Ferrarese)

Fase 1 e Fase 2 comportano, perciò, una superficie utile complessiva di 32.200 mq.
Fase 2 prevede anche, a carico di Medioleasing, la realizzazione di

  • 15.000 mq di verde pubblico con piccola piazza (fronte via Ferrarese).
  • 9.400 mq di parcheggi

Stato di avanzamento

Per questa fase 1 vi è già la licenza a costruire e i lavori dovevano iniziare entro il 31 dicembre 2010, ma la Medioleasing ha chiesto una proroga.
Allo scadere della proroga (31 dicembre 2011) la licenza decade.

Tempi previsti per la conclusione Nessuno, se non la decadenza dei termini per fase 1 e 2 nel 2014.

Principali impedimenti

Per la fase 1 non vi sono impedimenti.
Per la fase 2 la proprietà deve iniziare la trattativa con l’amministrazione comunale per definire il progetto edificatorio che porta al rilascio della licenza.

I lavori di fase 1 non partono in quanto sembra che Medioleasing attenda un recupero del mercato edilizio.
Sembra, inoltre, che Medioleasing tenda a disimpegnarsi da tutto il progetto.

2011
In seguito alle nuove disposizioni aeroportuali e comunali si è reso necessario ri-progettare l’intervento nell’area alla luce delle nuove norme, non ancora in vigore ma per le quali è richiesto l’adeguamento. Le nuove indicazioni pervenute dall’ENAC – Ente Nazionale per l’Aviazione Civile -, anche se non ancora cogenti, richiedono l’adeguamento per l’area in questione e per altre situazioni cittadine in corso di trasformazione (come è avvenuto per l’ex Sasib).
Tali norme di sicurezza stabiliscono che nell’area interessata non è possibile costruire oltre i 43,67 m circa di altezza.

progetto 2011 Bolognauno
VERBALE DELLA COMMISSIONE PER LA QUALITA’ ARCHITETTONICA E IL PAESAGGIO
preparere Urbanistica
progetto 2011 Mattioli

In questi giorni (settembre 2011) si notano movimenti di verifica del sottosuolo da parte della proprietà.

2013
In luglio sono finalmente iniziati di gran lena i lavori della fase 1 (10.300 mq di superficie utile) che danno su via Stalingrado con un nuovo progetto.

Per la fase 2 – fronte Ferrarese – siamo ancora in fase di stallo. La proprietà ha avanzato una proposta nell’ambito del bando per la riqualificazione diffusa.

associazione per la valorizzazione del territorio